Blog: http://PiccolaIena.ilcannocchiale.it

Il settimanaversario

 



Sciami di pensieri che corrono via con i fili elettrici della ferrovia e con il treno delle 21.46.
Partire, seguire un miraggio finchè mi è possibile, oppure restare e pentirsi di non essere andata. La prigione della sveglia alle 7.30, dei calzini buttati sul pavimento, delle mani paralizzate intorno al manubrio dal freddo.
E’ vero ogni posto è una galera,
ma certe galere sono più belle di altre…
e tu anche questa volta sui uscito dalla mia cella camminando in un corridoio lungo chilometri. E ti sei allontanato dagli evidenziatori gialli e dalle penne rosse, dal disorDine del mio desktop che corrisponde a quello della mia cameretta, della mia testa e dei miei capelli. E le tue mani sono troppo distanti per lamentarsi del mio vizio di vestirmi a cipolla, del mio sonno che arriva alle ora più sbagliate ma in un certo senso giuste.
La ragazza dai mille pensieri sta per addormentarsi con mille pensieri.
Se tutti mi parlassero con la tua stessa efficacia, esigendo i miei occhi come fai tu,
sarei una persona migliore.


"Quello che vuole è altro,
altro da questa vita..."

-TARM-

Pubblicato il 10/3/2009 alle 14.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web